Portale WebApp: WhatsApp

Home » Supporto » Supporto WebApp » Portale WebApp: WhatsApp

Istruzioni per l’invio di messaggi WhatsApp

websms offre un pacchetto aggiuntivo che consente alle aziende di inviare messaggi WhatsApp tramite WebApp oppure utilizzando la corrispondente interfaccia websms. Il presente How To presta particolare attenzione ai seguenti punti concernenti la nostra funzione WhatsApp:

  • 1. Accesso di prova

  • 2. Pacchetti aggiuntivi

  • 3. Informazioni di base

  • 4. Opt-in/registrazione
  • 5. Annullare la registrazione

  • 6. Gestione contatti

  • 7. Invio

  • 8. Sistema di reportistica


1. Provare l’invio di messaggi WhatsApp

La prova gratuita di websms viene messa a disposizione per 14 giorni in modo non vincolante e comprende fin d’ora l’invio di messaggi WhatsApp. Tuttavia, la funzione WhatsApp può essere provata solo col numero telefonico indicatoci all’atto della registrazione all’account di prova.

2. Come ordinare il pacchetto aggiuntivo WhatsApp

Nel caso in cui la comunicazione (aggiuntiva) tramite WhatsApp ti abbia convinto, il primo passo da intraprendere sarà quello di creare un account Business (pacchetto base). Una volta ottenuto l’accesso al portale WebApp, i pacchetti aggiuntivi WhatsApp potranno essere acquistati in qualsiasi momento.

Qualora sia interessato, potrai richiedere l’attivazione WhatsApp al tuo referente websms.comunicandogli la dimensione del pacchetto desiderata:

Qualora sia interessato, potrai richiedere l’attivazione WhatsApp al tuo referente websms.comunicandogli la dimensione del pacchetto desiderata: Si fa notare che, sostituendo WhatsApp small con un pacchetto di valore superiore, si cambierà il tuo numero WhatsApp. Di conseguenza, non potranno essere mantenute le registrazioni WhatsApp già esistenti.

3. Informazioni di base su WhatsApp

Il tuo account websms Business, una volta attivato da parte del nostro consulente, verrà registrato all’interno della rete di WhatsApp.

A differenza dell’invio SMS, per WhatsApp si richiede un’attivazione esplicita (= registrazione) dei rispettivi destinatari in modo da poterli proteggere da messaggi indesiderati all’interno della rete WhatsApp.

4. Processo di registrazione (Opt-in)

Ogni potenziale destinatario di notifiche WhatsApp dovrà acconsentire all’attivazione di tale canale di comunicazione, inviando una sola volta un messaggio WhatsApp a uno dei tuoi numeri telefonici WhatsApp.

In modo da poter semplificare le registrazioni mettiamo a disposizione un modulo (Opt-in) basato su web.

L’utente interessato lascia il suo numero di cellulare sul tuo sito Web e riceverà poco dopo un SMS con il numero telefonico WhatsApp della tua azienda, il quale dovrebbe essere salvato nei contatti non appena mandato il messaggio iniziale (come indicato in precedenza). La suddetta notifica iniziale è fondamentale per consentire alla tua azienda di inviare messaggi al destinatario in questione.

In seguito all’attivazione del servizio riceverai una mail con il Link al tuo modulo il quale sarà personalizzabile secondo le proprie esigenze.

Servizio WhatsApp


Rimani in contatto con noi via WhatsApp!

Inserisci qui il tuo numero e segui le istruzioni:


Non appena ricevuta l’approvazione da parte di un utente,

il rispettivo contatto apparirà sotto la scheda „Registrazioni WhatsApp“ nel portale web (il limite delle registrazioni può variare a seconda del pacchetto WhatsApp selezionato),


verrà aggiunto un contatto alla tua rubrica telefonica. Se invece esiste già un contatto con un numero di ricezione SMS, lo completiamo con il numero telefonico WhatsApp.


Se l’utente invia un messaggio WhatsApp contenente l’informazione “START abbreviazione gruppo”, il contatto sarà inoltre associato al corrispondente gruppo nella tua gestione contatti websms.

5. Annullare la registrazione

In ogni caso, l’utente ha la scelta tra diverse possibilità per evitare la ricezione di messaggi WhatsApp da parte della tua azienda:


Potrà revocare l’attivazione in modo facile e veloce inviando un semplice messaggio WhatsApp con “STOP”. In questo modo la registrazione verrà cancellata dalla piattaforma web. Basterà però un singolo messaggio (quello iniziale) al numero della tua azienda per effettuare una nuova attivazione.

Se invece l’utente WhatsApp invia un messaggio con „STOP abbreviazione gruppo“, il contatto in questione viene tolto soltanto dal corrispondente gruppo, mentre la registrazione generale per la ricezione di messaggi WhatsApp da parte della tua azienda rimane.


Il portale online di websms ti permette inoltre di revocare le singole registrazioni WhatsApp cancellando il rispettivo numero di cellulare sotto la scheda “Registrazioni WhatsApp”.

Si fa notare che eventuali modifiche nella gestione contatti di websms NON avranno alcun effetto sulle registrazioni WhatsApp. Se elimini, ad esempio, un contatto contenente un numero WhatsApp nella tua gestione contatti websms, non sarà annullata la corrispondente registrazione. In questo caso verrà mantenuta l’attivazione WhatsApp, affinché possa continuare a inviare messaggi al contatto in questione (p. es. digitando manualmente il numero del destinatario).

6. Gestione contatti

La gestione contatti è in gran parte indipendente dall’integrazione WhatsApp. Un contatto da ora include, oltre al numero di ricezione SMS, anche quello di WhatsApp. Quest’ultimo potrà essere utilizzato per l’invio di messaggi solo a condizione che vi sia il consenso da parte dell’utente. Come sempre, avrai la possibilità di organizzare contatti in gruppi o di assegnare un contatto a più gruppi.

È quindi probabile che certi contatti di un gruppo contengano o solo un numero di ricezione SMS, o un numero per notifiche WhatsApp o entrambi i numeri. Il modo di gestire i propri contatti può comunque variare a seconda del tuo caso d’uso.

È altrettanto possibile cancellare o importare numeri per notifiche WhatsApp. Un messaggio WhatsApp potrà, però, soltanto essere consegnato al rispettivo numero di un contatto a patto che il destinatario abbia acconsentito alla ricezione di notifiche WhatsApp. (Inviando un messaggio iniziale a uno dei numeri WhatsApp della tua azienda, il numero del destinatario verrà visualizzato nelle “Registrazioni WhatsApp” del portale web.)

7. Invio

Prima dell’invio l’utente è costretto a selezionare il tipo di messaggio, visto che vi sono alcune differenze tra i classici SMS e notifiche WhatsApp – per quanto riguarda sia il funzionamento che il contenuto e la struttura di un messaggio.

Per l’invio di messaggi WhatsApp vengono messe a disposizione Emoticon ed è, inoltre, prevista l’integrazione di contenuti multimediali.

Potrai in ogni modo continuare a inviare SMS – come al solito – ai numeri o gruppi di ricezione SMS, mentre le notifiche WhatsApp vanno inviate agli appositi numeri o gruppi WhatsApp tra i tuoi contatti. L’unico requisito per un tale invio è l’esistenza di una registrazione WhatsApp dell’utente.

Indicazione: un destinatario che dispone tanto di un numero di ricezione SMS quanto di un numero telefonico WhatsApp riceverà due messaggi, nel caso in cui invii sia un SMS che un messaggio WhatsApp a tutti i tuoi contatti. Se invece desideri informare in un primo invio tutti i contatti WhatsApp e poi dividere la medesima informazione con i restanti destinatari, i quali non hanno attivato la ricezione di tali notifiche, dovrai suddividere i contatti in appositi gruppi.

In confronto all’invio di SMS, la consegna di messaggi WhatsApp si basa sull’idea di rivolgersi prevalentemente a un ampio cerchio di destinatari, perciò in un primo momento non saranno disponibili né i campi dinamici (per l’inserimento di nome/cognome del destinatario) né le conferme di ricevimento.

8. Sistema di reportistica

La reportistica include anche statistiche sugli invii WhatsApp che verranno elencate come parametro individuale in aggiunta agli SMS e messaggi Push .

Sei interessato?