Le 6 regole d’oro per l’invio di messaggi

Novembre 16, 2017 | Suggerimenti di Marketing

Tutto quello che devi sapere sui canali di messaggistica e la stesura di contenuti testuali

Desideri beneficiare dei vantaggi della messaggistica mobile e arricchire i contenuti dei tuoi messaggi in modo tale da dare la sensazione al lettore che valga la pena leggerli fino in fondo? Per le Newsletter e-mail e i siti web esiste già un’infinità di regole da rispettare, mentre il settore mobile dispone ancora di una limitata esperienza nel campo. Già dal 1999 è websms a fornire la piattaforma per l’invio di messaggi mobili. Basandoci su più di 18 anni di esperienza e Know-how nell’ambito del Messaging abbiamo identificato 6 esigenze essenziali alle quali devono rispondere i messaggi mobili per ottenere un effetto persuasivo e significativo:

1. Avvia il dialogo tramite il canale appropriato.

Sembra facile, però in realtà è un atto molto più impegnativo di quanto si immagini. Comunque sia, la ricerca di un canale mobile adeguato consiste in due passi principali:

a) Parti dai contenuti e scegli poi i canali adatti: Una volta definiti i contenuti testuali potrai riflettere su quale sia il canale più conveniente per l’invio dei rispettivi messaggi. A tale proposito potrebbe tornare utile partecipare al nostro sondaggio Online.

b) Sono i destinatari a decidere: Se desideri offrire ai tuoi destinatari diversi servizi di comunicazione conviene fare ricorso a multipli moduli di registrazione (Opt-in), ciascuno posizionato al posto giusto, ossia ben visibile per i rispettivi destinatari interessati. Si rivela indispensabile fornire possibilità di scelta, in caso che vi siano preferenze diverse a seconda del target di riferimento.
Esempio: nell’ambito di consulenza clienti risulta opportuno lasciare la scelta al cliente se desidera interagire con la tua azienda via telefono, WhatsApp o e-mail. Se, invece, il caso di applicazione (p. es. un processo di registrazione) richiede l’invio di un codice PIN al cliente, l’SMS sarà senza dubbio la scelta più adatta. Viste le varie possibilità offerte delle Newsletter mobili (invio di Emoji, contenuti multimediali ecc.) conviene scegliere WhatsApp come mezzo di comunicazione.

2. Genera valore aggiunto.

È altresì necessario valutare il valore del tuo messaggio dalla prospettiva del destinatario. Cerca di convincere gli utenti già nell’area d’iscrizione del tuo sito web che i tuoi contenuti testuali meritano di essere letti.

I seguenti sono ulteriori incentivi che portano i potenziali destinatari a registrarsi per il tuo servizio oppure a prestare il proprio consenso per la ricezione di messaggi WhatsApp:
  • FirstMover (i lettori dei messaggi mobili saranno tra i primi a essere aggiornati)
  • Condizioni speciali (fornisci particolari vantaggi per i lettori dei messaggi mobili)
  • Contenuti aggiuntivi (giochi a premi o simile) disponibili soltanto per i lettori dei messaggi mobili
In ogni caso, ricordati sempre questa regola Marketing:

Mantieni le tue promesse! I contenuti annunciati durante il processo di registrazione dovranno poi essere effettivamente realizzati.

3. Prima il canale mobile!

Il comportamento di ricerca degli utenti è sottoposto a continui cambiamenti. In una tale ottica, il telefono cellulare assume un ruolo sempre più centrale, anche se l’ordine stesso viene di solito eseguito direttamente dal PC. Ciò dimostra, tra l’altro, il basso volume di ricerca e l’aumento del tasso di conversione Online. Alla luce di questi sviluppi è consigliabile ottimizzare le proprie pagine mobili prima di promuoverle tra i lettori attraverso i tuoi messaggi mobili. Di seguito trovi alcuni suggerimenti in tal merito: brevi periodi di carica, contenuti ottimizzati, numeri telefonici selezionabili con un clic, modi semplici per entrare in contatto con la consulenza clienti e altro simile. Questi sono solo alcuni dei fattori determinanti per il successo della tua strategia mobile.

4. Sia conciso e incuriosisci i tuoi lettori

Quando ti avvali di una Newsletter WhatsApp stai attento di non dilungare troppo con le tue comunicazioni. Assicurati di tenere i messaggi brevi e focalizzati sui principali contenuti. A volte poco è meglio di troppo!
Brevi testi introduttivi servono a invitare l’utente ad approfondire l’argomento seguendo il Link al tuo sito web fornito nel messaggio (preferibilmente ottimizzato per l’uso mobile).

Ecco alcuni esempi di testi che invogliano il lettore a scoprire tutti i dettagli e suscitano il desiderio di leggere l’articolo intero:

  • SEMPLICE:
    Inviare SMS – senza problemi!
  • RAPIDO:
    Il modo più rapido per promuovere il tuo canale WhatsApp
  • ENUMERAZIONI:
    Mobile Marketing: 10 consigli degli esperti per integrare gli SMS nel Marketing mix
    7 trucchi per scegliere il provider di messaggistica mobile (SMS, WhatsApp) più adatto alle tue esigenze
  • IL PERCHÉ:
    Codifica SMS – perché un SMS è lungo 70 o 160 caratteri
  • ESPERIENZA:
    Invio di SMS massivi: vi sveliamo il segreto del successo
  • COMPARAZIONE:
    Gli SMS funzionano anche quando non funziona nient’altro

5. Non dimenticare la Call to Action (CTA)!

Invita il lettore all’azione, spiegandogli in che consistono i passi successivi da intraprendere. Scopri inoltre i vantaggi dell’inclusione di un Link nei tuoi messaggi, soprattutto in caso di contenuti pubblicitari. I cosiddetti bottoni Click to Action si rivelano particolarmente idonei per tali casi di applicazione grazie al loro effetto persuasivo (scegliendo “Ordina subito“ piuttosto che la frase un po’ storta “Clicca qui per effettuare l’ordine”). Lo stesso vale anche per i messaggi di carattere informativo, come ad esempio conferme di ordine oppure informazioni sullo stato di consegna. Un Link che porta l’utente alla Landing Page dove egli trova tutte le informazione necessarie non potrà certo mancare!

6. Frequenza:

Spesso ci hanno chiesto se vi sia un parametro generale per quanto concerne la messaggistica mobile: qual è la quantità appropriata di messaggi mobili da inviare a un destinatario nel periodo di un mese?

La risposta è tanto semplice quanto logica: l’invio di messaggi mobili si basa sulla necessità, per cui dovrebbe essere effettuato soltanto quando hai qualcosa di IMPORTANTE da comunicare!

CONCLUSIONE

Idealmente, i canali di comunicazione sono organizzati in modo tale da consentire a ogni destinatario di ricevere le informazioni desiderate tramite il rispettivo canale mobile preferito. Se i tuoi messaggi riescono per lo più ad attirare l’attenzione dei lettori e a invogliarli a compiere un’azione, hai fatto tutto bene. L’integrazione di un Link a un sito mobile ottimizzato completa la tua strategia di messaggistica professionale. Vedrai che rispettando queste semplici regole riuscirai ad allargare il tuo cerchio di lettori, senza perdere troppe parole…
Sei ancora in ricerca di una soluzione adatta che unisce i canali di comunicazione più utilizzati (SMS, WhatsApp, Push)?